Hai dimenticato la password?
Statistiche del sito
Attivo dal: 23/05/2018
Personaggi registrati: 84
Personaggi esiliati: 2
Master: 2
Admin: 3
Post questa settimana: 26
Azioni questa settimana: 313
Iscritti questa settimana: 3

Ambientazione

0
Cronologia del Kyūsai

Tutto sembra procedere come ogni giorno all'interno di Tokyo, ragazzi e bambini che vanno a scuola, uomini e donne intenti ad andare a lavorare, allegria, tranquillità, ogni cosa sembra davvero procedere nella normalità. Tranne che per una persona, una sola persona, un ragazzo che si è visto il mondo crollare sotto ai piedi nel giro di un singolo anno. Quel ragazzo ormai non vede più i colori del mondo, non vede null'altro se non grigio attorno a lui. Il suo cuore è ormai sommerso dalla più pura tristezza, una tristezza che sta lentamente mutando in odio, odio e disgusto nei confronti dell'attuale Governo. Non riesce più a vivere la sua vita con la precedente tranquillità, qualsiasi persona incontra in giro è falsa, mente. E' convinto di essersi ritrovato circondato dalla sola falsità, nulla di più. Disgustato da ciò che lo circonda, disgustato e con gli occhi che trasudano una determinazione quasi inumana, un desiderio di cambiamento, un desiderio di sistemare le cose.
Un totale Reset.


Il Reset è avvenuto.
Un cambiamento radicale.
Ogni cosa che tutti conoscevano all'interno della vecchia Tokyo è stata spodestata, tutto, persino il nome della città.
Quel ragazzo, colui che fino ad un anno fa non faceva altro se non vedere la falsità di cui era circondato, ha utilizzato quelle stesse menzogne chiamate "leggi" a suo vantaggio.
Non ha infranto nessuna legge, ha invece sfruttato ogni singolo cavillo legale a proprio vantaggio.
Ha sfruttato uno dei sette peccati capitali, l'Avarizia. Con il denaro ha corrotto chi gli è servito per il suo scopo, ha utilizzato OGNI MEZZO a sua disposizione per ottenere ciò che voleva.
Ha cercato di non prendersi nessuna vita umana, sarebbe stato un pegno da pagare troppo alto, ma inizialmente, su alcune persone, ha suscitato in loro anche il terrore.
Terrore di trovarsi davanti una mente a dir poco geniale.
Una mente che è riuscita ad infiltrarsi in ogni singola cerchia Governativa, in modo da poterne ottenere il controllo.
E' riuscito a creare degli androidi che si sono mimetizzati perfettamente con gli esseri umani, non era davvero possibile riconoscere la differenza tra l'uomo e la macchina.
Quegli stessi androidi, infiltrandosi laddove era necessario, hanno fornito al ragazzo tutte le informazioni di cui aveva bisogno per attuare il suo piano.
Poi, è subentrata la paura.
Il ragazzo ha scatenato il terrore nei confronti delle più alte cariche dello Stato, facendo loro ben intuire che forse non sarebbe stato il caso di mettersi contro una mente geniale come la sua, eppure... inizialmente lo Stato non volle acconsentire alle di lui richieste.
Scoppiò una ribellione, ma era quasi inutile lottare con quelle macchine con una semplice forza militare umana.
Gli umani non poterono fare nulla contro gli Androidi, è stato proprio grazie a quegli androidi che l'intero Governo di Tokyo si è visto costretto ad arrendersi.
Arrendersi davanti al genio di questo ragazzo, alle sue capactà, alla sua più che evidente superiorità nei loro confronti.
Fu proprio dopo questa resa che il ragazzo ottenne il pieno controllo dello Stato.
Questo stesso Stato, una volta conosciuto come Giappone, ora ha ottenuto il nome di Kyūsai, ovvero, "salvezza", e la Tokyo che tutti conoscevano, venne ribattezzata con il nome di "Natsuko".
Fu proprio nel pieno del 2033 che il ragazzo apparve in televisione, tutti si aspettavano mostrasse il suo volto, ma ciò non avvenne.
Il ragazzo indossava una maschera, una maschera che nascondeva il suo viso e mascherava anche il suo reale tono di voce.
Egli si presentò alla città con il nome di Kiyoshi Nakajima, e affermò di voler prendere il controllo della città come unico Governatore, dichiarò che era intenzionato a cambiare le cose, in modo che così nessuno si sarebbe più ritrovato a soffrire. Ha ammesso che ha fatto ciò che ha fatto per il bene dell'intero Stato.


Dopo quella dichiarazione pubblica davanti alle telecamere di Kiyoshi Nakajima molte persone cercarono di sovvertire l'ascesa di questo Governo così apparentemente dittatoriale, mostrando il loro malcontento anche con manifestazioni di carattere piuttosto violento.
Ogni loro tentativo, tuttavia, venne stroncato dalla forza militare degli androidi di Nakajima, nuovamente dei semplici umani non potevano sperare di competere con una macchina così splendidamente concepita.
Seppur vi siano state, inevitabilmente, delle vittime, è sorprendente tuttavia il fatto che sono state di numero notevolmente inferiore rispetto a quanto la gente poteva aspettarsi.
Ancora una volta Kiyoshi Nakajima era uscito vincitore da questo scontro, dimostrando la sua superiorità e cercando, comunque, di salvaguardare quante più vite possibile.


Sebbene tutti gli abitanti di Natsuko si fossero apparentemente rassegnati al fatto che vi fosse una sola persona al comando dell'intero Stato, essi dichiararono pubblicamente che, visto che gli androidi concepiti da Kiyoshi Nakajima stesso avevano delle fattezze umane ed erano in grado di mimetizzarsi perfettamente tra loro, non avrebbero potuto fidarsi pienamente del loro Governatore a meno che egli non avrebbe posto rimedio a questo cavillo, intimando quindi Kiyoshi Nakajima di fornire loro una PROVA di fedeltà nei loro confronti. E' stato proprio questo il motivo che ha spinto Nakajima, sebbene non volesse, a disattivare tutti gli androidi creati da lui, riattivare in loro solo la prima legge della robotica, che aveva disattivato in precedenza, e gettarli via pubblicamente, dimostrando che ciò che voleva e continuerà sempre a volere è solo il benessere dell'intera città.
Presentò quindi agli abitanti questa prova di fedeltà, disattivò e gettò via gli androidi della serie HX, costruendone successivamente altri dalle fattezze più meccaniche per favorire comunque un aiuto a tutti gli abitanti di Natsuko.


Sono passati sei anni dall'inizio di tutto, sono sei anni che il regime di Kiyoshi Nakajima è al comando, e ora Natsuko è una città divisa in tre semplici fasce:
- NAKAJIMA: Seguaci del nuovo Governatore, semplici persone che si sono ritrovate favorevoli al nuovo Governo, concordi che i cambiamenti che ci sono stati non hanno portato altro se non notevoli miglioramenti alla vita di ciascun individuo.
- NEUTRALI: Persone che preferiscono ignorare qualsiasi cosa abbia dei dibattiti di livello politico e intendono andare avanti con la loro vita, senza prendere una posizione.
- OMBRE: Persone che sono contro questo nuovo Governo, non sono d'accordo del fatto che Kiyoshi Nakajima, seppur abbia apportato queste cosiddette "migliorie", ha come tolto la libertà di parola ad ogni singolo individuo. Con il fatto che tutto il Governo è in mano ad una singola persona loro sono convinti del fatto che non può decidere UNA sola persona per tutti quanti, ci deve essere una democrazia e quindi ci deve essere la possibilità per le persone comuni di esprimere il loro punto di vista, e di essere ascoltate.
Questa è la situazione a Natsuko. A te, ora, non rimane altro da fare se non decidere da che parte vuoi stare.